Il blog di Strattoria

HomeStrattoria11 ottobre, serata Slow Food in Strattoria

11 ottobre, serata Slow Food in Strattoria

Cena dell’Alleanza Slow Food dei Cuochi e i Presidi Slow Food
con il patrocinio della Condotta Slow Food Colline Novaresi

venerdì 11 OTTOBRE ORE 20:00

CIPOLLA BIONDA DI CUREGGIO E FONTANETO
MACAGN D’ALPEGGIO

 

MENU

Cipolla bionda di Cureggio all’amaretto e tartufo nero
con spuma di zabaione salato

Risotto al Macagn e pepe del Madagascar

Lucioperca confit al burro di montagna
con purè di patate e lenticchie

Cannolo di filetto di cervo
pralinato alla nocciola Piemonte e
millefoglie di tobinambur

Dolce “Il vulcano rovesciato”

Massimo Carlotto, Sommelier AIS,
propone l’abbinamento dei vini
con la partecipazione
dell’Azienda Vitivinicola Podere ai Valloni di Boca

E’ GRADITA LA PRENOTAZIONE

quota di partecipazione
€ 40 per i soci slow food
in regola con anno 2019
€ 45 per i non soci
(esclusi vino e bevande)

CIPOLLA BIONDA DI CUREGGIO E FONTANETO

La cipolla bionda di Cureggio e Fontaneto viene coltivata nei comuni di Cureggio e Fontaneto d’Agogna, in provincia di Novara.

Fino agli anni Cinquanta la coltivazione di patate e cipolle, foraggi e vigneti aveva caratterizzato l’agricoltura nelle zone delle colline novaresi, favorite dalla grande disponibilità di acqua.

Le cipolle in particolare, erano apprezzate nei mercati delle grandi città come Novara, Torino e Milano. Con il boom economico ed il successivo abbandono dei campi da parte dei contadini, le coltivazioni di queste zone si modificarono; fu solo grazie alla cura negli orti di pochi anziani che la coltura di queste patate speciali è potuta continuare senza perdersi definitivamente.

La semente è stata recuperata da una coppia di giovani agricoltori di Fontaneto d’Agogna presso alcuni anziani della zona che la coltivavano nel proprio orto.

Grazie a loro è stato possibile riavviare le prime produzioni da parte di alcuni contadini che hanno creduto nella ripresa di questa tradizione e, successivamente, richiedere a Slow Food la possibilità di rendere Presìdio Slow Food la Cipolla di Cureggio e Fontaneto.

Il percorso di recupero della produzione è iniziato intorno al 2000 ed il riconoscimento di Slow Food ha reso la cipolla primo presidio nella provincia di Novara.

Il Presidio è sostenuto da Pro Loco Fontaneto d’Agogna, Comune di Cureggio, Comune di Fontaneto d’Agogna, Banca Popolare di Novara

La raccolta della cipolla avviene tra la fine di agosto e l’inizio di settembre esclusivamente a mano.

CARATTERISTICHE DELLA CIPOLLA DI CUREGGIO E FONTANETO

La cipolla di Cureggio e Fontaneto è di colore biondo dorato, larga fino a 8 cm, di peso compreso tra 150 e i 400 grammi e con un caratteristico appiattimento orizzontale. Sua caratteristica fondamentale però è l’estrema dolcezza che si mantiene anche per lunghi mesi dopo la raccolta.

La cipolla ha un ciclo colturale molto lungo. La semina avviene in vivaio a febbraio, il trapianto a maggio e la raccolta da fine agosto; una volta raccolta e asciugata al sole, la cipolla si può conservare fino alla primavera successiva.

Leave a Comment

Scroll Up